Annunci
Se ti interessa questo spazio pubblicitario puoi chiedere informazioni all'amministratore del sito contattandolo all'indirizzo e-mail   Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 

Umberto Leonetti: il percorso di un artista PDF Stampa E-mail
Scritto da Annalisa Dell'Annunziata   
giovedě 18 gennaio 2007
Indice articolo
Umberto Leonetti: il percorso di un artista
Pagina 2

Umberto Leonetti nasce a Napoli il 15 Gennaio del 1951. Le sue prime personali risalgono alla fine degli anni 60 e risentono dell'influenza dei suoi maestri Waschimps e Cajati. Le prime opere sono essenzialmente ispirate al tema degli Angeli. Le grandi tele prodotte negli anni 70, Forze spirituali attive nel mondo della natura, Il mio giardino, risultano esposte per la prima volta nel maggio del ‘79 in una mostra personale allestita nella Galleria d'Arte "Forum Artis" di Copenaghen e, successivamente, nella Galleria d'Arte Moderna "De Profundis" di Hermand Livgård in Nyborg Danimarca. Con Androgino (1974) e Ciclo Vitale (1975) l'A. manifesta i suoi interessi verso la ricostruzione dell'essere interiore e avvia gli studi sui processi integrativi dell'uomo (androgino platonico). Nel 1975 si organizza la prima grande rassegna, alla Galleria d'Arte Moderna Schettini, con circa un centinaio delle sue opere più grandi, tra cui un olio su tela dal titolo Per una ricerca attiva di noi stessi pubblicata sulla rivista "Uomini e idee" (Edizione Schettini, aprile 1975). Avverte la necessità di liberarsi dagli ostacoli materiali limitanti e muove i primi passi nella ricerca dell'io incontaminato.


Ultimo aggiornamento ( domenica 29 giugno 2008 )
 
< Prec.   Pros. >
 
Citazioni
L'arte è o plagio o rivoluzione. (Paul Gaugin)
 
© 2017 Il portale dell'arte sul Web - eARS.it
Designed by Stileweb.com